Dal 16 novembre 2019 al 2 febbraio 2020

ALTARE VETRO ARTE

presenta

ARGENTINA VIDRIO ARTE

Artisti argentini contemporanei

Inaugurazione della mostra

sabato 16 novembre 2019, ore 17,00

Il Museo dell’Arte Vetraria Altarese in collaborazione con il Museo del Vidrio de la Cristalería San Carlos e il Comitato per il Gemellaggio tra Altare e San Carlos Centro e con il supporto tecnico scientifico del Polo Museale della Liguria, nella nona edizione di Altare Vetro Arte ospiterà le opere di 14 artisti argentini contemporanei, in mostra nelle splendide sale di Villa Rosa dal 16 novembre 2019 al 2 febbraio 2020.

L’esposizione, volta a promuovere sia l’arte contemporanea sia l’industria del cristallo artigianale argentini, avrà luogo in occasione del 10º anniversario del gemellaggio tra San Carlos Centro e Altare e in concomitanza con il 70º anniversario della fondazione della Cristalería San Carlos.

Il progetto Argentina Vidrio Arte nasce, infatti, dalla volontà di rinnovare la memoria del gruppo TOVA (Tecnici e Operai Vetrai Altaresi), un gruppo di maestri vetrai di Altare che nel secondo dopoguerra portarono in Argentina la tradizione millenaria del vetro soffiato lavorato a mano, realizzando quattro vetrerie nella Provincia di Santa Fe. Tra queste, nel 1949 fu fondata a San Carlos Centro la Cristalería San Carlos, tuttora attiva, che rappresenta oggi la più significativa realtà argentina di lavorazione artigianale del cristallo e che mantiene viva questa tradizione artistica, tramandata da vetrai argentini di generazione in generazione.

Così come allora 14 vetrai italiani attraversarono l’oceano per portare in Argentina le tecniche e le abilità artistiche e artigianali della loro tradizione, oggi, dopo un percorso di 70 anni, 14 artisti argentini riattraversano l’oceano a ritroso per presentare in Italia le loro opere, frutto di una rielaborazione tecnica ed espressiva del tutto originale.

Nella mostra verranno esposte opere di artisti distintisi per aver utilizzato come strumenti espressivi le tecniche del vetro soffiato e della fusione del vetro, presentate in due sezioni:

La sezione “Arte e Industria”, a cura della museologa Jesica Savino, avrà come protagonisti Marcela Cabutti, Gisela Cortese, Mauro Guzmán, Luis Rodriguez, Norma Rojas, affermati artisti argentini che per l’occasione si sono cimentati nell’ideazione di opere in vetro soffiato, realizzate sotto la loro guida da maestri vetrai della Cristalería San Carlos.

La sezione “Storie di Vetro”, a cura dell’artista Silvia Levenson, sarà dedicata a Edgardo De Bortoli, Claudia Golzman, Natalia Gerschcovich, Rita Neumann, Antonella Perrone, Paula Lekerman, Karina De Savio, Lourdes Zenobi, Alejandro Herrera Guiñazú, artisti argentini emergenti che hanno realizzato nei propri laboratori opere con le tecniche della fusione di vetro e della pasta di vetro.

Nel giorno dell’inaugurazione sarà possibile assistere alla dimostrazione dal vivo di lavorazione del vetro in fornace con il maestro Elio Bormioli, espressione dell’antica tradizione altarese del vetro soffiato, al lavoro nella fornace di Villa Rosa insieme al vetraio Costantino Bormioli dalle 14 alle 18. Alle 18,30 il pubblico sarà guidato nella visita alla mostra dalla Dott.ssa Valentina Fiore, Direttore di Villa Rosa, accompagnata dal designer argentino Martín Peralta e dall’artista internazionale Silvia Levenson.

Altare Vetro Arte – Argentina Vidrio Arte sarà aperta al pubblico fino al 2 febbraio 2020, nell’orario di apertura del Museo, dal martedì alla domenica dalle ore 14 alle ore 18.

Altare Vetro Arte 2019

Giunto alla nona edizione, Altare Vetro Arte rappresenta ormai un appuntamento fisso, grazie al quale il Museo dell’Arte Vetraria Altarese si pone al centro del dialogo tra artisti e mondo del vetro.

Nelle passate edizioni Altare Vetro Arte ha visto all’opera: Luciano Fiannacca, Enzo L’Acqua, Renza Sciutto (2011); Annamaria Gelmi Fukushi Ito, Carlo Nangeroni (2012); Enzo Esposito, Graziano Marini, Juan Segura (2013); Anna Caruso, Matteo Giagnacovo, Isabella Nazzarri (2014), Miriam Di Fiore (2016) e Silvia Levenson (2017), Angelo Cagnone (2018) mentre l’edizione 2015 è stata l’occasione per presentare la Collezione di vetro contemporaneo del Museo.

Altare Vetro Arte, insieme ad Altare Vetro Design, nate da un’ideazione di Mariateresa Chirico ed Enzo L’Acqua e promosse dall’ISVAV (Istituto per lo Studio del Vetro e dell’Arte Vetraria) e dal Museo dell’Arte Vetraria Altarese, intendono coinvolgere designer e artisti, invitati a cimentarsi con il vetro. Un’occasione d’incontro, di dialogo, di confronto, in modo che Altare possa trasmettere e rendere ancora attuale e vivo il proprio secolare “saper fare”. Non soltanto, quindi, la tutela e lo studio del passato – di cui mirabile esempio è il Museo con la sua prestigiosa e singolarissima collezione, ma anche un’attività di ricerca legata a chi opera oggi nel mondo del vetro. Il Museo di Altare si propone, quindi, come luogo di incontro e di confronto, in cui dialoga la ricerca più avanzata con la tradizione del passato.

Facebook
Twitter
YouTube
INSTAGRAM
Flickr
TripAdvisor